Il cibo è suggestione e, in questo momento, con la Pasqua in arrivo, ciò che possiamo fare è cercare di cullarci in queste piccole emozioni. Ma come? Anche un buon piatto e un calice di vino possono aiutarci a rendere il pranzo di un momento indimenticabile.

Ad indicarci la strada è la cantina Carpineto che, per Pasqua, ci propone un piatto gourmet ma facile da preparare in casa. Ovviamente questo va abbinato ad un buon vino. Quindi se si parla di una ricetta di mare, un Vermentino è più che adatto allo scopo.

Grazie alla collaborazione con lo chef maremmano Moreno Cardone, chef patron de “L’Uva e il Malto” di Grosseto, Carpineto ha studiato un buon abbinamento che riassumeremo in Millefoglie di cefalo con crema di cozze e Maremma Toscana Vermentino Doc Valcolomba 2019.

Maremma Toscana Vermentino Doc Valcolomba 2019 – Il vino

Il vermentino di Carpineto nasce dal cuore della Maremma, in una tenuta bucolica e suggestiva. Questo è in grado di emozionare chiunque lo assaggi. Infatti sapidità e ricchezza sono i primi tratti che si riconoscono, frutto del lavoro di delicate brezze marine e di un clima favorevole.

Il vino nel bicchiere regala profumi freschi come quelli dell’erba appena falciata, fiori di campo e fragranze mediterranee. La beva è fresca e invita ad assaporarne ancora un po’. Carpineto lo definisce un vino rinfrancante e, quindi, perfetto per la millefoglie di cui andremo ora a postare la ricetta.

Millefoglie di cefalo con crema di cozze – La ricetta

ingredienti per 4 pax

800gr filetti di cefalo precedentemente abbattuto

1kg cozze fresche

1 arancio

1 limone

500 gr spinacini novelli

olio q.b.

sale q.b.

zucchero q.b.

pepe q.b. 

Procedimento

Tagliare il filetto in 3 parti che andremo a lavorare in 3 maniere differenti:

Un filetto lo mariniamo a secco in una miscela fatta con 2/3 di sale e 1/3 di zucchero e arancia a pezzetti. Lasciar marinare in frigo per circa 5 ore coperto da pellicola. Al,termine, eliminata la marinatura, condirlo con olio evo.

Un altro filetto lo mariniamo in una soluzione citrica, ossia succo di limone, olio evo, sale e pepe e qualche foglia prezzemolo.

Il terzo filetto lo scottiamo in padella con un filo di olio evo rosolandolo rapidamente da entrambi i lati. Dopo aver scottato il pesce, nella stessa padella, saltiamo rapidamente anche gli spinacini.

In un tegame dove rosoliamo olio e aglio, versiamo le cozze e copriamo. Dopo qualche secondo saranno aperte, sgusciarle e frullarle con la loro acqua precedentemente filtrata, ottenendo cosi una salsa gustosa.

Impiattiamo disponendo a millefoglie il pesce: alla base quello scottato, al centro il filetto marinato nel sale e in superficie il filetto marinato al limone. Nappare con la salsa di cozze e guarnire con gli spinacini saltati e due fette di arancio, per finire una spolverata di pepe. 

Intanto apriamo il Vermentino Valcolomba 2019 Carpineto e… Buona Pasqua!

Info sulla cantina Carpineto

Fondata in Chianti Classico nel 1967 dalle famiglie Sacchet e Zaccheo, CARPINETO, tuttora gestita dalle due famiglie, coltiva in modo sostenibile e neutrale all’impronta del carbonio 500 ettari di terreni di proprietà suddivisi tra 5 tenute nelle zone storiche della Toscana vitivinicola: Chianti Classico, Vino Nobile di Montepulciano, Brunello di Montalcino, Alto Valdarno e Maremma. Esporta oltre 70 Paesi nel mondo.

Nella tenuta di Montepulciano negli ultimi vent’anni si è assistito e si assiste alle operazioni più vivaci di rinnovo e reimpianto: nell’arco dei prossimi 5 anni 15 nuovi HA, a varietà rosse: Sangiovese e Canaiolo. Qui anche il più esteso vigneto contiguo ad alta densità d’Italia: oltre 80 ettari, con 8500 piante per ettaro.

Visita il sito http://www.carpineto.com